Lo spazio consapevole. Il filo di Eloisa presenta il volume scaturito dal IV concorso nazionale dell’associazione

NewsCommenti disabilitati su Lo spazio consapevole. Il filo di Eloisa presenta il volume scaturito dal IV concorso nazionale dell’associazione

Giovedì 17 dicembre, alle ore 17,00 nell’Aula Magna di Palazzo Negroni a Orvieto (Piazza
Corsica, 2), gentilmente concessa dal Centro Studi “Città di Orvieto”, l’associazione culturale “Il
filo di Eloisa” presenta il volume “Lo spazio consapevole”, scaturito dall’esito del IV concorso
nazionale che l’associazione bandisce, a scadenza biennale, per valorizzare il pensiero e la creatività
femminili. La pubblicazione, edita da Iacobelli editore, accoglie i contributi fotografici e testuali
delle autrici selezionate, che sono Valentina Giovanardi, Maria Teresa Nulli, Silvia Cesaretti, Laura
Serafinelli, Silvia Vermicelli, Valentina Villani, Lia Zucconi.
Intervengono alla presentazione, oltre alle autrici, Ornella Cioni, presidente de Il filo di Eloisa,
Ambra Laurenzi, presidente della Giuria del concorso e Anna Maria Crispino, direttora della rivista
Leggendaria. Sono previste alcune letture a cura de Il filo di Eloisa e interventi musicali con Matteo
Sacco alla chitarra.
Il concorso “Lo spazio consapevole – Itinerari di ricerca e riconoscimento dell’interazione tra noi e i
luoghi della nostra vita”, secondo le finalità dell’associazione rivolte all’indagine sociologica e
culturale sulla differenza di genere e alla valorizzazione del pensiero delle donne, attraverso la
narrazione tramite immagini fotografiche e brevi testi ha inteso indagare, con il tema scelto per
questa quarta edizione, nella relazione che esiste tra l’animo femminile e i luoghi significativi del
suo espandersi e precisarsi nei vari passaggi dell’esistenza. “Le concorrenti che la giuria ha scelto –
si legge nella quarta di copertina – sono donne giovani e meno giovani che, si intuisce, non sono
state risparmiate dalla vita, ma hanno saputo interrogarsi e darsi risposte, magari provvisorie, ma
dense di umanità e di coraggio. I loro percorsi, pur diversi, danno l’impressione di comporre
un’unica trama, quella di un viaggio attraverso la complessità dell’esistenza”.
Oltre ad accogliere i lavori prescelti, il volume è corredato da due introduzioni a cura di Ornella
Cioni e Ambra Laurenzi, e da un ricordo biografico su Eloisa Manciati, per la cui memoria è nata
nel 2007 l’associazione, scritto da Giuseppe Maria Della Fina.
I volumi scaturiti dalle precedenti edizioni del concorso de Il filo di Eloisa sono stati “Crescere con
le storie” (Iacobelli, 2013), “Vite da raccontare” (LietoColle, 2010), Antologia di ammirazione
femminile (LietoColle, 2008).

Comments are closed.

Fondazione per il Centro Studi Città di Orvieto - P. IVA 01288060559