Formazione continua per gli Architetti: i prossimi seminari

Al Centro Studi proseguono i corsi di formazione continua dell’Ordine degli Architetti

 Sabato 19 maggio, incontro con l’Arch. Alberto Satolli su Imago VV. Le rappresentazioni della città di Orvieto 

Venerdì 1 giugno, ore 9, appuntamento con l’Arch. Raffaele Davanzo su “Il restauro degli intonaci e delle tinteggiature storiche

 

Al Centro Studi “Città di Orvieto” prosegue la serie di corsi per l’aggiornamento professionale obbligatorio accreditati presso il Consiglio Nazionale degli Architetti.

L’incontro dello scorso 14 aprile verteva sul tema: La disciplina dell’equo compenso professionale: fra normativa interna, normativa europea e pronunce giudiziarie, relatore il Prof. Stefano Villamena dell’Università degli Studi di Macerata, ed ha registrato la partecipazione di ottantasette professionisti architetti ed ingegneri. Il corso ha esaminato le implicazioni derivanti dall’entrata in vigore del cosiddetto “equo compenso professionale” il quale ha reintrodotto criteri valutativi più ampi nella determinazione del compenso e tali da garantire la collettività sull’effettiva qualità della prestazione svolta. A fronte di una normativa europea che pone la prestazione professionale a garanzia del valore delle opere pubbliche, il Decreto fiscale collegato alla Legge di Bilancio 2018 fornisce parametri di riferimento volti a migliorare il livello delle prestazioni ed ampliare il numero dei soggetti concorrenti a vantaggio della qualità degli investimenti.

Gli incontri, introdotti dall’Arch. Ferruccio Della Fina, coordinatore provinciale della formazione continua, proseguiranno sabato 19 maggio, dalle ore 9 alle 13, con una conferenza dell’Arch. Alberto Satolli dal titolo: Imago VV. Le rappresentazioni della città di Orvieto. In occasione della pubblicazione del volume Imago VrbsVetus, opera che raccoglie un’enorme mole di documentazione, l’incontro con l’autore vuole illustrare le principali tappe di questa ricerca e ripercorrere la storia della città di Orvieto attraverso le rappresentazioni che numerosi artisti, e con differenti finalità, hanno realizzato nel corso dei secoli.

Il terzo appuntamento è fissato per venerdì 1 giugno, ore 9 – 13, con un seminario dell’Arch. Raffaele Davanzo sul tema: Il restauro degli intonaci e delle tinteggiature storiche. Obiettivo dell’incontro è quello di approfondire questo tema di particolare interesse per l’architetto che si trovi ad intervenire su intonaci e tinteggiature in edifici storici o vincolati illustrando corrette metodologie di intervento. Conoscenza e analisi del monumento sono elementi basilari di ogni operazione nell’ambito del restauro architettonico. La normativa italiana con recenti provvedimenti, quali il D.M. 154/2017 (Regolamento sugli appalti pubblici di lavori riguardanti i beni culturali tutelati) e la sentenza del Consiglio di Stato n. 21/2014, ribadisce che resta riservata al professionista architetto la competenza nell’ambito degli interventi su beni immobili sottoposti a tutela.

L’aggiornamento professionale degli architetti iscritti agli Ordini è divenuto un obbligo di legge dal 2014 ed ha prodotto, con il coinvolgimento di Università, centri di ricerche ed aziende di settore, una notevole attività di divulgazione scientifica ed approfondimento disciplinare. Basti considerare che, nella sola provincia di Terni, sono stati organizzati,nel capoluogo e nel territorio, 249 seminari che hanno registrato un totale di 6258 presenze.

 

Fondazione per il Centro Studi Città di Orvieto - P. IVA 01288060559