Avvicendamento nel CdA della Fondazione per il Centro Studi “Città di Orvieto”

Centro Studi “Città di Orvieto”: avvicendamento nel CdA della Fondazione. L’archeologo Alessandro Trapassi subentra al dimissionario Ing. Gianluca Polegri 

A seguito delle dimissioni per motivi di lavoro dell’Ing. Gianluca Polegri, già membro del CdA del Centro Studi “Città di Orvieto” e recentemente confermato in tale incarico, il Sindaco Roberta Tardani, nel prendere atto della decisione, ha sottoscritto il decreto di nomina del Dott. Alessandro Trapassi. Pertanto il CdA del Centro Studi potrà formalmente insediarsi nei prossimi giorni.

Alessandro Trapassi, archeologo, è nato ad Orvieto il 25 luglio1958 e si è laureato presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Perugia. Ad Orvieto ha partecipato a numerose campagne di scavo presso il Santuario della Cannicella e alla campagna di ricognizione nel territorio di Orvieto per documentare le emergenze archeologiche presenti; ha lavorato anche in altri scavi presso la città romana di Sepino (CB), presso la villa romana di Ricigliano (SA).   Su incarico della Soprintendenza Archeologica per l’Umbria ha svolto attività didattiche e dal 1989 ha l’incarico della conduzione del “Laboratorio Etruschi” del Comune di Orvieto, gestito dalla Soc. Cooperativa “Sistema Museo” di Perugia, laboratorio rivolto all’insegnamento della didattica della storia, ed aperto alle classi di prima media e di Scuola elementare della Regione Umbria, nell’ambito delle attività didattiche del Comune di Orvieto. E’anche specialista nella catalogazione e nello studio dei reperti, nonché abile disegnatore ed esperto nella lucidatura di materiale archeologico: ha svolto quest’attività per conto del  Dipartimento di Studi del Mondo Classico e del Mediterraneo Antico dell’Istituto Universitario Orientale di Napoli,  disegnando il materiale rinvenuto a Chiusi in località Petriolo e pubblicato dalla Rivista A.I.O.N. Nel 2000 su incarico dell’Università degli Studi di Perugia, ha curato l’allestimento museale dell’Antiquarium comunale di Baschi (TR), realizzando anche parte dei testi dell’apparato descrittivo di alcuni siti archeologici della zona. Nello stesso anno, sempre su incarico dell’Ufficio Servizio Musei e Beni Culturali della Regione Umbria ha effettuato il disegno delle forme ceramiche e dei motivi iconografici per il volume della collana “Catalogo regionale dei beni culturali dell’Umbria”, inerente la “Ceramica Attica a figure rosse del Museo C .Faina di Orvieto”; per i volumi I e II “Museo C.Faina di Orvieto. Raccolta bronzi” della stessa collana ha poi completato la realizzazione grafica di alcuni bronzetti della collezione C. Faina di Orvieto. Per conto della Fondazione per il Centro Studi “Città di Orvieto” e della Soprintendenza Archeologica dell’Umbria, dal 2002 al 2007 ha svolto l’incarico di Tutor presso il campo scuola del Porto romano di Pagliano (Orvieto) diretto dal Dott. Paolo Bruschetti, di cui attualmente sta conducendo la catalogazione, lo studio e il disegno dei materiali rinvenuti. Sempre per conto del Centro Studi “Città di Orvieto”, infine, ha contribuito alla realizzazione dell’indagine geomagnetica e di survey dell’area archeologica del Porto romano di Pagliano, condotta negli anni 2009 e 2010 dall’Università degli Studi di Perugia e diretta dal Prof. Maurizio Gualtieri.   

Fondazione per il Centro Studi Città di Orvieto - P. IVA 01288060559